Come dire se si ha un virus Bitcoin Miner

  • Bitcoin Miner virus è il nome generico di un malware che ruba le risorse del computer per generare moneta criptata.
  • Un pericoloso malware di crypto mining infetta soprattutto attraverso download e attacchi basati su browser.
  • La lentezza delle prestazioni, il ritardo e il surriscaldamento sono segnali di avvertimento dell’infezione del malware minerario.

Finché il Bitcoin cresce di valore, anche l’estrazione mineraria aumenterà. Ma con l’aumento dell’estrazione mineraria legale, aumenta anche quella illegale. La cosa peggiore è che ognuno di noi può diventare vittima della criminalità informatica dell’estrazione mineraria criptica.

L’estrazione mineraria di cripto-monete, o in altre parole il criptojacking, è una minaccia crescente sia per le imprese che per i singoli utenti. Il malware non autorizzato sfrutta i computer o i dispositivi mobili per estrarre monete digitali. E le vittime non se ne accorgono nemmeno.

Quindi, come si fa a capire se si è in possesso di un virus Bitcoin Miner? Diamo un’occhiata più approfondita a come funziona il virus Bitcoin Miner e come possiamo identificarlo e rimuoverlo.

Che cos’è il virus Bitcoin Miner?

BitCoinMiner è un nome generico per vari virus di cryptocurrency-mining. A prima vista, il nome suggerisce che questi virus estraggono solo la crittovaluta Bitcoin, tuttavia, i criminali informatici tentano di estrarre anche altre crittovalute, come Monero, Ethereum, ecc.

Bitcoin Miner virus, malware di cryptocurrency mining, o criptojacking. In qualsiasi modo lo si chiami, è la stessa forma di criminalità informatica quando i truffatori infettano i computer vulnerabili con malware per rubare la potenza di elaborazione del computer per l’estrazione illegale di crittometrie.

I criminali informatici dietro i virus di crypto mining agiscono a scopo di lucro. L’estrazione di valute di crittografia lucrative come Bitcoin richiede un hardware ASIC mining potente e costoso per diventare redditizio. Ma finché le valute crittografiche possono essere estratte con processori (CPU) e schede grafiche (GPU), i truffatori le utilizzano come alternativa economica. Si limitano a prendere di mira le risorse di calcolo e a rubare l’energia a migliaia di utenti ignari.

Il principio è semplice. Quando un determinato dispositivo viene infettato da malware crittografato, viene aggiunto a un pool per lavorare al compito. Nel frattempo, i truffatori guadagnano con quasi nessun costo per se stessi. E anche se il nome del virus Bitcoin Miner fa pensare che mini solo Bitcoin, i criminali fanno il mio lavoro con altre valute digitali come l’Ethereum o il Monero.

Come si diffonde il virus Bitcoin Miner?

Gli attacchi di criptojacking sono una delle minacce più comuni alla sicurezza informatica. Il malware di Crypto mining può essere scritto in diversi linguaggi di programmazione e può facilmente infettare i dispositivi in diversi modi: dal download alla navigazione sul sito web compromesso. Il virus Bitcoin Billionaire Miner può anche essere incorporato nei virus Trojan Horse.

Tuttavia, i metodi più utilizzati sono i seguenti:

  • Attacchi drive-by-download. Una forma popolare di criptojacking comporta attacchi di ingegneria sociale. Le vittime vengono ingannate per scaricare file dall’aspetto legittimo che sono infettati da malware nascosti. Tali virus possono essere inseriti in annunci online, allegati di e-mail, vari plugin ed estensioni o scaricati con un software gratuito.
  • Attacchi basati su browser. L’attacco viene attuato inserendo codice cripto-minerale dannoso in una pagina web. Il codice viene eseguito automaticamente ogni volta che le vittime aprono il browser e visitano un determinato sito web. In questo caso il computer della vittima non memorizza alcun malware, ma le sue risorse vengono comunque sfruttate quando si apre un sito Web infetto.

In che modo il malware Bitcoin Miner colpisce i dispositivi?

Come forse saprete, il cryptocurrency mining richiede una grande potenza di calcolo. È necessario risolvere enigmi matematici e confermare nuovi blocchi di transazioni crittografiche.

Il virus Bitcoin Miner fa funzionare il computer al massimo della sua capacità e ne rallenta le prestazioni. Un dispositivo si carica lentamente e ritarda anche nell’affrontare compiti semplici. Le prestazioni continue in tali condizioni logorano il dispositivo nel tempo.

Lavorare contemporaneamente a piena capacità aumenta il rischio di surriscaldamento, che porta alla riduzione della durata del processore, delle schede grafiche o della memoria.

Come si fa a capire se si è affetti da un virus Bitcoin Miner?

Il malware di Crypto mining potrebbe essere difficile da rilevare per chi ha scarse competenze informatiche o di sicurezza informatica. Tuttavia, ci sono indicatori generali su come capire se si è in possesso di un virus Bitcoin Miner.

Se il vostro computer ha iniziato ad agire in modo strano, le sue prestazioni sono rallentate o decine di spam compaiono sullo schermo, la possibilità di essere infettati da un virus è altamente possibile. Per essere sicuri di sapere come identificare i segnali di avvertimento e come ispezionarli.

I sintomi comuni che allarmano la possibile minaccia di infezione da malware cripto-minerale sono i seguenti:

  • Alto utilizzo della CPU
  • Prestazioni lente, in ritardo
  • Surriscaldamento
  • Aumento del traffico internet

Dopo aver identificato i segnali che lo riguardano, vale la pena eseguire un’ispezione manuale per verificarli. Tuttavia, non tutti questi segnali possono essere controllati da soli e necessitano di un software antivirus e di un approccio più professionale.

Tuttavia, ecco i passi su come verificare la presenza di virus di crypto mining sul vostro PC o dispositivo mobile.

Come si controlla se si è stati crittografati?

Controllare la temperatura della CPU

Un dispositivo funziona a pieno regime quando si estrae una moneta criptata. Questo porta ad un possibile surriscaldamento, e l’aumento della temperatura della CPU è un buon indicatore.

Il PC infetto funziona più lentamente e più forte. Se si assiste allo stesso comportamento sul computer, controllare la temperatura del suo processore (CPU). Ecco come potete farlo sul sistema operativo Windows:

  1. Aprire il Task Manager (premere ctrl +shift +esc).
  2. Cliccate sulla scheda Performance.
  3. Verificate l’utilizzo della CPU. La percentuale superiore all’80%-90% quando non sono in esecuzione altri programmi indica un grave pericolo di infezione.

Anche i dispositivi in esecuzione su macOS sono vulnerabili. C’è abbastanza malware di crypto-mining che prende di mira i dispositivi Apple. Se si utilizza macOS, completare i seguenti passi per controllare la temperatura:

  1. Aprire Applicazioni > Utilità > Monitoraggio attività.
  2. Controllare la scheda CPU.

La temperatura sana per la vostra CPU dovrebbe essere compresa tra 45°C e 65°C. Se il numero è superiore al livello specificato, potrebbe esserci il rischio di infezione da malware.

Un altro modo completo per tracciare la temperatura della CPU e altre importanti metriche sul vostro dispositivo macOS è l’installazione di un’applicazione dedicata come iStat, System Monitor o Monit.

Controllare l’utilizzo della rete

Mentre ci sono decine di programmi in esecuzione sul computer, c’è la possibilità che uno qualsiasi di essi possa accedere a Internet senza che voi lo sappiate.

Gli scarsi ritardi nello streaming dei media nelle sessioni di gioco online o altre attività che rallentano notevolmente le attività su internet avvertono che c’è qualcosa che non va. A meno che non ci siano problemi con la connessione di rete stessa. Tuttavia, in molti casi, il traffico di rete insolitamente elevato sul PC o sul dispositivo mobile fa pensare a un’infezione da malware.

È importante monitorare tutto il traffico Internet sui vostri dispositivi. Anche se di solito richiede uno speciale software di monitoraggio della rete come SolarWinds, DataDog o Azure Network Watcher per avere una visione completa delle prestazioni del vostro PC.

Ma prima di acquistarne uno, è possibile eseguire rapidamente le proprie ispezioni. Ecco come controllare l’utilizzo della rete su Windows 10:

  1. Aprire Task Manager > Cronologia delle applicazioni.
  2. Controlla la sezione Rete.

In questo modo è possibile verificare quali applicazioni stanno utilizzando la rete dal giorno in cui è stato effettuato l’ultimo monitoraggio. Tuttavia, Task Manager permette solo il monitoraggio delle applicazioni Universal Windows Platform (UWP), che non include le applicazioni desktop.

Per monitorare l’utilizzo della rete sulle applicazioni desktop, completare i seguenti passi:

  1. Aprire Impostazioni > Rete & internet > Utilizzo dei dati.
  2. Fare clic su Visualizza uso per applicazione per controllare l’uso della rete su ogni applicazione.

Gli utenti MacOS possono monitorare l’uso della rete sui loro computer seguendo le istruzioni riportate di seguito:

  1. Aprire Applicazioni > Utilità > Monitoraggio attività.
  2. Scegliere la sezione Rete.
  3. Fare clic su Byte inviati. L’elenco classificherà le applicazioni dal più alto al più basso per vedere quali applicazioni stanno utilizzando la rete.

Installare le estensioni del browser anti-crypto mining

Un’altra forma di attacco di criptojacking è il malware minerario basato su browser. Esso inietta lo script dannoso su siti web o su pubblicità dannose che vengono posizionate su più pagine web.

Lo script si attiva ogni volta che la vittima apre il sito infetto o quando gli annunci appaiono nel browser. Nel frattempo, l’utente il cui dispositivo estrae monete digitali e le invia al server dell’hacker non ha idea di cosa stia succedendo.

L’unico modo per proteggersi dal malware da minatore basato sul browser è installare i bloccanti di crittografia. Le estensioni del browser come NoCoin, MinerBlock o Malwarebytes bloccano i minatori di monete criptate dall’utilizzo della potenza di elaborazione del computer.

Come rimuovere un virus Bitcoin Miner?

Il cryptocurrency mining illegale è un crimine informatico e potrebbe essere combattuto con mezzi familiari come vari programmi antivirus o la complessa rimozione manuale. Tuttavia, Bitcoin Miner Virus è un malware senza file. Ciò significa che non lascia tracce ed è particolarmente difficile da rilevare.

La rimozione manuale del Bitcoin Miner Virus richiede una conoscenza tecnica approfondita ed è un processo molto più sofisticato rispetto alla semplice eliminazione dei file infetti. Il processo prevede l’utilizzo di voci di registro sensibili in cui l’approccio non corretto potrebbe causare danni irreparabili e il dispositivo non può più funzionare.

Un efficiente software antimalware sarebbe un’opzione molto migliore. Tenete presente che non tutte le opzioni dei tradizionali software antivirus possono identificare e rimuovere Bitcoin Miner Virus.

Tenete presente che non tutte le opzioni del software antivirus sono in grado di identificare e rimuovere il Bitcoin Miner Virus. Questo malware è privo di file e i programmi che cercano malware sulla base delle definizioni di un virus non sono in grado di individuarlo. Per eliminare il malware di crypto-mining, eseguire la scansione del computer con software di sicurezza legittimi come Comodo Antivirus, SpyHunter, o Malwarebytes che rimuove tutti i tipi di malware, compreso quello senza file.

Come prevenire il virus Bitcoin Miner?

Gli attacchi di criptojacking sono una seria minaccia soprattutto in un momento in cui le valute digitali sono in crescita a lungo termine. L’installazione di software di sicurezza può aiutare ad eliminare il rischio di essere sfruttati, ma rimanere cauti e consapevoli non è meno importante.

Ci sono ancora modi per capire se si è in possesso di un virus Bitcoin Miner. Tenete traccia delle prestazioni del vostro dispositivo e controllate i segnali di avvertimento. Di conseguenza, aggiornate regolarmente il vostro dispositivo, evitate siti web sospetti, allegati e link di posta elettronica, utilizzate i pop-up blocker o installate le estensioni del browser mining anti-crypto mining per livelli di protezione ancora più elevati.